martedì 16 gennaio 2018

" EUGENIO SIRAGUSA, LA TERRA A ROTOLI "





Uno dei tanti disegni che Eugenio Siragusa mi fece realizzare su sua idea: " La terra a rotoli ", anni' 80 e poi divulgato con dei suoi messaggi simili a quello che vedrete pubblicato sotto.
Si, i suoi appelli giunti per decenni a tutta l' umanità e sopratutto a tutti i responsabili delle sorti dell' umanità. Oggi la terra è sempre più a rotoli e la follia dei cervelli umani è in aumento ( HARBAR, la peste dei neuroni del cervello ) e i frutti si vedono. La gioventù sempre più allo sbando e il pericolo di una guerra nucleare sempre più incombente, distruzione e morte.
L' uomo ha fatto lo gnorri e non si è ravveduto. Ora è già costretto a subire i drammatici effetti della sua arrogante disubbidienza. Come hanno spesso fatto sapere le potenze celesti, a loro non rimane altro che salvare solo il salvabile.
                                                                                              Vito Vitulli




Adoniesis tramite Eugenio Siragusa
" Crederete solo quando sarà troppo tardi
Solo quando avrete l'acqua alla gola cercherete scampo?
Allora, sarà impossibile la vostra salvezza! Siete caparbiamente testardi!
Le attuali tribolazioni non sono nulla in confronto ai guai a cui state andando incontro con cinica incoscienza.
Il fallimento della vostra opera nel mondo diviene sempre più inevitabile. È la Verità, anche se vi fa male, anche se non volete credere.
La nostra coscienza è in pace, mentre la vostra non potrà esserlo mai, perché avete rifiutato un grande, misericordioso e fraterno aiuto del Cielo.
Il vostro orgoglio ha, ancora una volta, rifiutato l'Amore di Dio.
Non crediate sia facile ottenere il suo perdono. Dio non perdona due volte lo stesso errore! Non credetelo cosi debole: non lo è!
Beati coloro che credono nella giustizia di Dio. Beati!
Pace."
Adoniesis tramite Eugenio Siragusa


mercoledì 10 gennaio 2018

EUGENIO SIRAGUSA, FRASI CELEBRI.









" L' ENERGIA DELLA MORTE "

" POI SUONO' IL TERZO ANGELO, E CADDE DAL CIELO UNA GRANDE STELLA, ARDENTE COME UNA TORCIA; E CADDE SULLA TERZA PARTE DEI FIUMI E SULLE FONTI DELLE ACQUE. IL NOME DELLA STELLA E' " ASSENZIO "; E LA TERZA PARTE DELLE ACQUE DIVENNE AMARA COME L' ASSENZIO; E MOLTI UOMINI MORIRONO A CAGIONE DI QUELLE ACQUE PERCHE' ERANO DIVENTATE AVVELENATE ".
Apocalisse 8 - 10

Il significato del nome CHERNOBYL e' ASSENZIO.

Dalle profezie del veggente e monaco santo RASPUTIN, scritte da lui piu' di un secolo fa : " ...IN TUTTO IL MONDO SARANNO COSTRUITE DELLE TORRI. E SI DIRA' CHE NELLE TORRI ABITERA' LA VITA, MENTRE SARANNO I CASTELLI DELLA MORTE. ALCUNI DI QUESTI CASTELLI SARANNO SCROLLATI E DALLE LORO FERITE USCIRA' SANGUE MARCIO CHE INFETTERA' LA TERRA E IL CIELO. PERCHE' GRUMI DI SANGUE INFETTO VOLERANNO COME RAPACI SULLE NOSTRE TESTE. E PIU' DI UN RAPACE CADRA' SULLA TERRA: E LA TERRA DOVE CADRA' DIVENTERA' DESERTA PER SETTE GENERAZIONI ".
Rasputin si riferiva chiaramente alle centrali nucleari che ormai proliferano in tutto il mondo alcune delle quali ( di Chernobyl, di Fukushima e di altrove ) hanno causato e tuttora adesso stanno causando un terrificante inquinamento radioattivo causando distruzione e morte all' habitat del pianeta ed all' uomo stesso.
Le acque radioattive della centrale danneggiata di Fukushima stanno inquinando tutto l' oceano Pacifico e gia' sta' causando numerose morti e deformita' in bambini, piante ed animali che nascono.
Nonostante tutto si va avanti su questa strada imperterriti, fregandosene che possibili altri incidenti di proporzioni ancor piu' disastrose possono sicuramente avvenire.
Anche in questo campo i meravigliosi esseri di luce che si sono mossi da lontani lidi cosmici , amanti della vita, della pace e della giustizia tra tutti i popoli non solo della Terra ma di tutti gli infiniti universi, tramite il loro incorruttibile e solerte emissario Eugenio Siragusa, hanno avvisato l' uomo di lasciare questo cammino catastrofico e dedicarsi alla meravigliosa energia solare che il Padre Creativo ci dona in maniera infinita e generosa.
Ma e' prevalsa la disobbedienza.

Messaggio di Eugenio Siragusa
" CHERNOBIL, L' ULTIMO GRAVE DISASTRO DELLA SERIE?
PARLIAMONE UN PO'.
DEL PROSSIMO FUTURO, DIO NON VOGLIA, NON SE NE PARLERA'! LA CONGIURA DEL SILENZIO SARA' FERREA AL FINE DI EVITARE COLLASSI COMMERCIALI ED ALTRO. TANTO, ORMAI, I NANO-CURIE RADIOATTIVI FANNO PARTE INTEGRANTE DEI " MORITURI " DI QUESTA BALORDA GENERAZIONE CONDANNATA, FORSE, A SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA. TRA ESPLOSIONI SOTTERRANEE ED INCIDENTI A CATENA, IL " FORSE " DIVIENE SUPERFLUO, SEMPLICEMENTE RIDICOLO.
SPERIAMO BENE.

GLI AMANTI DELLA VITA
EUGENIO SIRAGUSA

Nicolosi, 16 /05 / 1986 ore 15
--------------------------------

DAL CIELO ALLA TERRA tramite Eugenio Siragusa

Scienza stupida

Le centrali nucleari diverrebbero gli obiettivi immediati in caso di conflitto per la supremazia del potere assoluto.
Cosa succederebbe se, oltre le catastrofi naturali, una super bomba colpisse una centrale nucleare?
Ve lo lascio immaginare.
Per quelle nazioni che posseggono tali edifici il pericolo di uno sterminio in massa diverrebbe inevitabile. Non occorrerebbe usare le bombe atomiche perché ogni centrale atomica è una bomba da innescare e basta.
Come? Con una pioggia di super bombe capace di distruggere ogni tipo di sicurezza.
Avete pensato, calcolato una tale possibilità? È consigliabile prevedere che ciò possa succedere.
La forza del potere è cieca. Come sempre è stata, è disposta a tutto anche a sacrificare l'intera Umanità.
Pensateci bene; vi è un proverbio che dice: "Chi prima non pensa in ultimo sospira".
La progressiva follia dell'uomo induce a pensare a questa possibilità.
Il domani può essere previsto da chi ha la possibilità di travalicare il tempo e lo spazio.
Credete? No? Non importa!
Il destino del vostro domani lo scegliete voi!
L'Amore avverte.

Dal Cielo alla Terra
--------------------------

Messaggio di Eugenio Siragusa

LA RADIOATTIVITÀ! IL MORBO DELL'ENERGIA ATOMICA

Paziente e cristiana rassegnazione? Perché?
Parliamone un po’.
Perché non ci dovrebbe essere "qualcuno" che stimola a non rassegnarsi?
Perché non dobbiamo sperare che questo "qualcuno" intervenga per mettere le cose al loro giusto posto?
Questo Signore esiste o non esiste?
Io so, certissimamente, che esiste e che non è tanto tollerante come molti credono.
Potrebbe perdere, da un momento all’altro, la pazienza così come l’ha perduta in passato (Sodoma, Gomorra, la distruzione dell’Atlantide, il diluvio, ecc, ecc...).
So anche, con altrettanta certezza, che il pianeta Terra è scrupolosamente osservato da "personaggi" portanti una scienza impensabile dall’umana mente. Sono numerosi, presenti ed invisibili alla capacità visiva dell’essere umano.
Qual’è il loro programma? È stato più volte detto, ripetuto e divulgato in tutte le lingue. Abbiamo anche detto che sono gli "Angeli di ieri, Extraterrestri oggi".
Una definizione che abbraccia la storia antica e moderna di avvenimenti sino ad oggi non compresi, come avrebbero dovuto comprendersi.
"Non sono di questo mondo". Si è sempre parlato di Esseri venuti dalle stelle ed esistono reperti archeologici che avallano questa inconfutabile realtà! Non si possono e non si debbono ignorare.
Ebbene, sono questi Signori delle stelle che sono ritornati, con una missione ben precisa e mirante a modificare le attitudini nefaste di questa generazione, perniciosamente attratta dai malefizi degenerativi ed autodistruttivi.
I loro interventi miranti a scoraggiare questo processo involutivo, sono in corso, evidenziati anche se non si vogliono capire. Succedono fatti clamorosi ed inspiegabili, ma non per questo privi di profonda emotività capace di indurre a pensare, a meditare e a dedurre.
Certissimamente in un prossimo, immediato futuro, altri avvenimenti di notevole portata imporranno all’uomo una seria presa di coscienza e di conoscenza.
Allora, anche se per molti sarà troppo tardi, per il resto ricomincerà una nuova vita, un nuovo modo di viverla e di amarla.
Ne abbiamo parlato un po’.

Un amico dell’uomo
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 12 maggio 1986


" IO VENGO... "




" ORA IO RITORNERO' E CON ME LA LUCE PURISSIMA DEL PADRE PER REALIZZARE IL MIO PROMESSO REGNO. SIATE SEMPLICI, UMILI E MANSUETI ED OSANNATE IN ALLEGREZZA DI SPIRITO.
BEATI TUTTI COLORO CHE SI SARANNO RISVEGLIATI DAL LETARGO DELLA MATERIA; PERCHE' VEDRANNO IL FIGLIUOL DELL' UOMO VIVENTE CAMMINARE IN MEZZO AGLI UOMINI DI QUESTO MONDO, IN COMPAGNIA DEI SUOI PROFETI E DEI SUOI SERVITORI D' OGNI TEMPO ED IN BEATA LETIZIA COL SUO POPOLO ELETTO ".


“Dette queste cose, mentre essi guardavano, fu elevato; e una nuvola, accogliendolo, lo sottrasse ai loro sguardi. E come essi avevano gli occhi fissi al cielo, mentre egli se ne andava, due uomini in vesti bianche si presentarono a loro e dissero: "Uomini di Galilea, perché state a guardare verso il cielo? Questo Gesù, che vi è stato tolto, ed è stato elevato in cielo, ritornerà nella medesima maniera in cui lo avete visto andare in cielo". (Atti 1:9-11)

“Ecco, egli viene con le nuvole e ogni occhio lo vedrà; lo vedranno anche quelli che lo trafissero, e tutte le tribù (cioè, tutti i popoli) della terra faranno lamenti per lui. Sì, amen”. (Apocalisse 1:7)

“Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato un nome che è al di sopra di ogni nome, affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio delle creature (o cose) celesti, terrestri e sotterranee, e ogni lingua confessi che Gesù Cristo è il Signore, alla gloria di Dio Padre.” (Filippesi 2:9-11)

lunedì 20 novembre 2017

MAESTRO...!!


GLORIA  AL RE DEI RE E SIGNORE DEI SIGNORI!!

lunedì 4 settembre 2017

27 AGOSTO 2017 RICORRENZA DELLA DIPARTITA DI EUGENIO SIRAGUSA



Eugenio, nel silenzio della mia anima, affido ad un raggio di luce
tutta la mia riconoscenza e gratitudine per te
e lo sospingo con un delicato soffio d’ alito,
verso il sole, la tua divina dimora.
Eugenio, tu,
il ponte tra il cielo e la terra,
il porto di salvezza per la nave in burrasca,
l’ aquila di luce dorata che sulle ali conduce al Padre
fratello nello spirito di chi ci ha indicato la Via, la Verità, la Vita,
precursore e annunciatore di chi ha detto:” Ritornerò in mezzo a voi “
amorevole mano che ha accarezzato i nostri cuori e sanato i nostri corpi e i nostri spiriti,
messaggero, Consolatore, portatore dello Spirito Santo di Verità,
un sorriso e una lacrima,
pozzo e fonte di acqua di vita e di verità da cui abbiamo attinto e bevuto a sazietà,
grazie, grazie, grazie.
Sappiamo di dover far fruttare i talenti come ci hai insegnato.
Povero colui che ha voltato le spalle al divino messaggero.
Amari saranno i frutti che raccoglierà.
Grazie, vivente esempio dell’ amore e della giustizia dell’ Altissimo.

Vito Vitulli